Archivi tag: pensieri negativi

I pensieri brutti ti rendono “brutto”?

Oggi ho ripreso  in mano il libro “Gli Sporcelli” di Roald Dahl, autore di numerosi romanzi per bambini. E’ stato illuminante scoprire come in poche parole riesca a riassumere uno dei concetti base della terapia cognitiva, secondo il quale “Pensare male ci fa vivere male“.

twitugly

 

 

 

 

Se una persona ha brutti pensieri, dopo un po’ glieli leggi in faccia. E quando i brutti pensieri li ha ogni giorno, ogni settimana, ogni anno, il suo viso diventa sempre più brutto, finché non diviene talmente brutto che non sopporti quasi più di guardarlo.

roald

 

 

 

 

 

 

Una persona con pensieri gentili non potrà mai essere brutta. Potrà avere il naso bitorzoluto e la bocca storta e i denti in fuori ma, se ha pensieri gentili, questi le illumineranno il viso come raggi del sole, e apparirà sempre bella.”

Per chi fosse interessato ad approfondire la tematica relativa alle distorsioni cognitive con la dott.ssa Paola Marinoni, psicologa a Saronno, è possibile chiamare il numero 3402871971 oppure mandare una mail all’indirizzo info@psicologasaronno.it per prenotare un primo colloquio gratuito. E’ possibile consultare la pagina dei contatti.

Depressione

Psicologa per depressione a SaronnoLa depressione è associata ad uno stato d’animo depresso e una perdita di interesse nelle proprie attività abituali.

Sebbene la maggior parte delle persone si sentano tristi di tanto in tanto, chi soffre di depressione si sente triste, giù di morale, o vuoto, o ha poco interesse per molte delle normali attività in maniera pressochè costante, per almeno un paio di settimane. La persona con depressione sperimenta anche altri sintomi, come:

  • cambiamenti nell’appetito o significativi aumento o perdita di peso
  • problemi di sonno (difficoltà ad addormentarsi o a mantenere il sonno, o tendenza a dormire troppo)
  • stanchezza, irrequietezza, agitazione o rallentamento psicomotorio
  • sensazione di essere privo di valore, immeritevole o eccessivamente colpevole
  • difficoltà di concentrazione o diminuzione della capacità decisionale.

Trattamento

depressione saronnoNella depressione lo schema negativo domina il pensiero, il paziente è assorbito da pensieri negativi costanti e può diventare difficile riuscire a concentrarsi sugli stimoli esterni o impegnarsi in attività mentali volontarie. Lo psicologo cerca di interrompere questo circolo vizioso, insegnando al paziente a mettere in discussione i pensieri automatici negativi e a confutare i presupposti sui quali tali pensieri si fondano. Il trattamento prevede innanzitutto che lo psicologo fornisca informazioni in merito al disturbo: grazie a ciò, egli aiuta a correggere molte delle credenze errate e dei pregiudizi sul disturbo, tra cui quella secondo la quale la depressione sia una malattia inguaribile. La persona, riconoscendosi in quanto descritto, si sente compresa supera la vergogna. Successivamente il lavoro è volto a contrastare l’inerzia della depressione, risollevando l’umore e liberando la capacità di introspezione necessaria ad identificare i pensieri e gli schemi disfunzionali che altrimenti aggravano lo stato del paziente. Si lavora per incrementare lo svolgimento di attività piacevoli e per aiutare il paziente a trovare soluzione a problemi irrisolti. Spesso i depressi si sentono sopraffatti dai loro problemi, per cui è necessario “scomporre” i problemi più grandi in problemi più piccoli e più gestibili. Dopo aver individuato le modalità negative di pensiero del paziente (ad esempio “Non riesco a combinare nulla di buono”, “Sono inutile”, “Tutto va male ed è colpa mia”), ci si occupa di costruire valide modalità di pensiero alternative. L’ultimo passo consiste nel prevenire le ricadute.

Visita la pagina dei contatti per chiedere ulteriori chiarimenti o per fissare un primo colloquio gratuito.